Il nuovo programma Turing sostituirà la partecipazione del Regno Unito ad Erasmus+

A partire da settembre 2021 il programma Turing consentirà a migliaia di giovani di studiare e lavorare all'estero. Sarà finanziato con 100 milioni di sterline e creerà opportunità per 35.000 studenti in università, college e scuole a svolgere tirocini e scambi all'estero.

 Il nuovo programma si rivolge anche a studenti provenienti da contesti svantaggiati che in precedenza non beneficiavano di Erasmus +, rendendo accessibili a tutti in tutto il paese queste opportunità che cambiano la vita. 

Il programma offre agli studenti delle opportunità di studio e lavoro all’estero simili al programma Erasmus + con la differenza che non sarà limitato ai soli paesi europei ma accessibile in tutto il mondo.

(Alan Mathison Turing, nato nel 1912 e morto nel 1954, è stato un matematico, logico, crittografo e filosofo britannico, considerato uno dei padri dell'informatica e uno dei più grandi matematici del XX secolo. Decifrò il codice Enigma e con esso le trasmissioni naziste, cointribuendo in modo decisivo alla vittoria egli alleati contro Hitler nellla seconda guerra mondiale).



Come dimostrare la residenza al 31/12/2020

Se sei un cittadino dell'UE, EEA o svizzero, residente nel Regno Unito al 31 dicembre 2020, tu ei tuoi familiari dovete presentare domanda di residenza permanente per continuare a vivere nel Regno Unito oltre il 30 giugno 2021. La domanda potrà essere inoltrata fino al 30/06/2021

Come dimostrare la residenza in Gran Bretagna al 31/12/2020?

I seguenti documenti valgono come prova di residenza per un solo mese. Possono essere utilizzati per coprire un periodo di tempo più lungo se hanno una data di inizio e di fine che copre più di un mese.

  • estratto conto bancario che mostra i pagamenti ricevuti o le spese nel Regno Unito
  • busta paga per un lavoro con sede nel Regno Unito
  • bolletta dell'acqua, del gas o dell'elettricità che mostra un indirizzo nel Regno Unito
  • bolletta del telefono fisso o mobile, della TV o di Internet che mostra un indirizzo nel Regno Unito
  • bolletta domestica, ad esempio per le riparazioni della casa, i servizi o l'assicurazione del veterinario e la prova del pagamento
  • cartolina o lettera del medico di famiglia, dell'ospedale o di un altro professionista sanitario che confermi gli appuntamenti che hai preso o frequentato
  • lettera di un dipartimento governativo, di un servizio pubblico o di un ente di beneficenza che dimostri che sei stato presente presso di loro in una data particolare o per un periodo particolare timbro del passaporto che conferma l'ingresso nel Regno Unito
  • biglietto di viaggio utilizzato che conferma che sei entrato nel Regno Unito da un altro paesefattura del lavoro svolto nel Regno Unito e prova del pagamento

Pre-settled status

Se ricevi lo stato di “pre-stabilito”, noto anche come permesso limitato per rimanere o entrare, ciò significa che puoi rimanere nel Regno Unito per un periodo di 5 anni. Ciò ti consentirà di rimanere nel Regno Unito fino a quando non sarai idoneo per lo stato di residenza, generalmente dopo aver vissuto ininterrottamente nel Regno Unito per 5 anni. Quindi puoi richiedere lo stato regolare.

Settled status

Se ricevi lo stato di residenza, noto anche come permesso di soggiorno o ingresso a tempo indeterminato, significa che non ci sono limiti di tempo per quanto tempo puoi rimanere nel Regno Unito. Puoi richiedere la cittadinanza britannica se soddisfi i requisiti e desideri fare domanda.



Il Family Permit

Se extracomunitario e sposato/a con un cittadino Italiano dal primo gennaio cambiano le regole per entrare nel Regno Unito.
Dove fin d'ora è stato possibile viaggiare senza visto in compagnia del coniuge dal primo gennaio 2021 questo non sarà più possibile.
Avrai bisogno di un passaporto nazionale valido e uno dei seguenti:
• un visto Family Permit EU Settlement Scheme
• un visto Family Permit EEA
• una carta di soggiorno biometrica rilasciata nel Regno Unito
Non sarà più possibile usare la carta di soggiorno rilasciata in Italia.



Visti soltanto per lavoratori specializzati

Dal 1 ° gennaio 2021 avranno bisogno di un visto chiunque intende vivere, lavorare o studiare in Inghilterra.

Sarà implementato un "sistema basato su punti" che assegna un punteggio in funzione a diversi fattori che saranno prese in considerazione come la capacità finanziaria e la conoscenza della lingua. Sarà necessario essere sponsorizzati. Per ottenere un visto, i candidati provenienti da qualsiasi parte del mondo devono avere un'offerta di lavoro da un "datore di lavoro approvato" ad un "livello di abilità appropriato" e sapere parlare inglese. Ciò porterà un candidato a 50 punti. Ma devono avere 70 punti per poter beneficiare di un visto.


                                           Tabella Brexit.png
Dal momento che un totale di 70 punti sono richiesti per essere ammessi, esiste in effetti una flessibilità nel sistema in quanto 20 punti sono raggiungibile in diversi modi. Il modo in cui funzionerà il sistema è che gli individui saranno in grado di guadagnare al di sotto del salario minimo per il percorso a condizione che abbiano una qualifica pertinente e di alto livello o che il loro lavoro specifico sia particolarmente richiesto.



Il nuovo visto studenti per Europei

Dal 01 gennaio 2021 tutti i potenziali studenti internazionali, compresi quelli provenienti dall'Europa che andranno a studiare nel Regno Unito per un periodo superiore ai 6 mesi dovranno fare richiesta di visto prima di partire.

All'inizio di quest'anno il governo ha definito i piani per il nuovo sistema di immigrazione basato su punti del Regno Unito, che entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2021. Sarà un sistema equo, che tratta allo stesso modo persone provenienti da tutte le parti del mondo.

Gli studenti SEE (Spazio economico europeo) residenti nel Regno Unito entro il 31 dicembre 2020 non devono presentare richiesta di visto. Loro e la loro famiglia possono richiedere lo status di “stabilito” o “pre-stabilito” nell’ambito della concessione di residenza ”EU Settlement Scheme” e hanno tempo fino al 30 giugno 2021 per farlo.



Attenzione alla data 01 ottobre 2021

Se sei un cittadino dell'UE, SEE o svizzero quello che ti servirà per entrare nel Regno Unito non cambierà almeno fino al 2021.

I cittadini UE, SEE e svizzeri possono continuare a viaggiare nel Regno Unito per vacanze o viaggi di breve durata, senza bisogno di visto.

Dovrai mostrare un passaporto valido o una carta d'identità nazionale se sei cittadino di:

• un paese dell'UE
• Islanda, Liechtenstein, Norvegia o Svizzera

NON POTRAI UTILIZZARE LA TUA CARTA D'IDENTITA NAZIONALE PER ENTRARE NEL REGNO UNITO DAL 1° OTTOBRE 2021
 



No visa necessaria fino al 01/10/2021

Studenti che non sono cittadini dell’UE e che risiedono in un paese dell’UE non hanno bisogno di un visto se visitano o transitano nel Regno Unito in un gruppo scolastico organizzato. I requisiti sono:

• Devono essere accompagnato da un insegnante

• I loro nomi devono essere inseriti nel modulo "Elenco dei viaggiatori" ufficialmente vidimato. Le scuole devono ottenere il modulo dalla questura locale.

Potranno continuare a viaggiare nell'ambito del programma “Elenco dei Viaggiatori” almeno FINO AL 1° OTTOBRE 2021 fino a quando  ciò che i studenti devono mostrare al ingresso in GB non cambierà. Gli alunni con il proprio documento di viaggio devono essere inseriti nel modulo Elenco dei viaggiatori. Gli alunni senza il proprio documento di viaggio devono anche avere un documento di identità con fotografia o una fotografia recente allegata al modulo Elenco dei viaggiatori.
Il provvedimento è del Consiglio dell'Unione Europea ed è stato recepito in Italia e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale in data 30 novembre 1994. 



All'inizio di quest'anno, il governo ha definito i piani per il nuovo sistema di immigrazione basato su punti del Regno Unito, che entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2021. Sarà un sistema equo, che tratta allo stesso modo persone provenienti da tutte le parti del mondo. 

Oggi, giovedì 10 settembre, il governo ha stabilito le regole sull'immigrazione in Parlamento e ha annunciato che le nuove e migliorate procedure per studenti basate su punti inizieranno a partire dal 5 ottobre. 

Questi percorsi sostituiranno e miglioreranno i percorsi studenteschi di livello 4 (generale) e di livello 4 (bambino) esistenti.

 Dal 5 ottobre, tutti i potenziali studenti internazionali, compresi quelli provenienti dall'Europa che verranno a studiare nel Regno Unito per un periodo superiore ai 3 mesi dovranno fare richiesta di visto prima di partire.

 Gli studenti SEE (Spazio economico europeo) residenti nel Regno Unito entro il 31 dicembre 2020 non devono presentare richiesta di visto. Loro e la loro famiglia possono richiedere lo status di “stabilito” o “pre-stabilito” nel ambito della concessione di residenza ”EU Settlement Scheme” e hanno tempo fino al 30 giugno 2021 per farlo.

 Il lancio del percorso Graduate nell'estate del 2021 renderà anche più facile per i migliori laureati internazionali assicurarsi posti di lavoro qualificati nel Regno Unito. Il percorso Graduate consentirà agli studenti internazionali che hanno completato la laurea e il master nel Regno Unito di rimanere per due anni e quelli che hanno completato un dottorato di ricerca di rimanere per tre anni.



Tabella Brexit.png

Dal 1 ° gennaio 2021 avranno bisogno di un visto chiunque intende vivere, lavorare o studiare in Inghilterra.

Sarà implementato un "sistema basato su punti" che assegna un punteggio in funzione a diversi fattori che saranno prese in considerazione come la capacità finanziaria e la conoscenza della lingua. Sarà necessario essere sponsorizzati.


Per ottenere un visto, i candidati provenienti da qualsiasi parte del mondo devono:
•Avere un'offerta di lavoro da un "datore di lavoro approvato" ad un "livello di abilità appropriato"
•Sapere parlare inglese

Ciò porterà un candidato a 50 punti. Ma devono avere 70 punti per poter beneficiare di un visto.

Dal momento che un totale di 70 punti sono richiesti per essere ammessi, esiste in effetti una flessibilità nel sistema in quanto 20 punti sono raggiungibile in diversi modi. Il modo in cui funzionerà il sistema è che gli individui saranno in grado di guadagnare al di sotto del salario minimo per il percorso a condizione che abbiano una qualifica pertinente e di alto livello o che il loro lavoro specifico sia particolarmente richiesto.

 



Elementi chiave di una BREXIT SOFT:

Manterrebbe il Regno Unito strettamente allineato con l'UE.

Il Regno Unito potrebbe ottenere un accesso speciale al mercato unico ma potrebbe, in cambio, scendere a compromessi sugli accordi sull'immigrazione.

Mira a minimizzare l'impatto sul commercio e sulle imprese rimanendo essenzialmente nell'unione doganale.

Il risultato sarebbe che il Regno Unito sarebbe ancora vincolato da alcune delle regole del blocco, ma avrebbe meno voce in capitolo su come sono fatte le regole.

E sarebbe più difficile per il Regno Unito firmare i suoi nuovi accordi commerciali.

Elementi chiave di una Brexit HARD:

Significa essenzialmente portare il Regno Unito completamente fuori dall'UE, compresi sia il mercato unico sia l'unione doganale, quindi è privo di regolamenti e tariffe.

Darebbe al Regno Unito un maggiore controllo sui suoi confini e sull'immigrazione.

Significherebbe lasciare sia il mercato unico sia l'unione doganale e accettare la (possibilmente) perturbazione a breve termine per avere la libertà di operare in modo indipendente.

Potrebbe causare più danni economici al Regno Unito che all'UE, ma i sostenitori ritengono che varrebbe la pena per il paese essere in grado di elaborare i suoi accordi commerciali indipendenti.