L'Immigration Bill è stato definitivamente approvato dalla Camera dei Comuni lunedì 18 maggio.

Il disegno di legge vedrà la fine delle norme dell'Unione europea sulla libera circolazione e consentirà la creazione di un nuovo, più equo sistema di immigrazione basato sulle competenze dal gennaio 2021. Il nuovo sistema si rivolge a professionisti altamente qualificati; lavoratori con competenze preziose e specialistiche; studenti; e leader globali e innovatori - dimostrando che il Regno Unito è aperto per le imprese più che mai. Se un individuo viene nel Regno Unito da qualsiasi paese del mondo per motivi di lavoro o di studio, dovrà ottenere un visto per il quale pagherà una tassa, a meno che non si rechi nel Regno come visitatore a breve termine.

 



Lavoratori semi qualificati

Un documento di 82 pagine su come il Regno Unito potrebbe gestire la migrazione post-Brexit nell'UE ha suscitato notevoli commenti da tutti i settori. Il documento delinea alcune delle potenziali linee d'azione per trattare con lavoratori stranieri non qualificati o semiqualificati una volta che il Regno Unito si è separato dall'Europa.

Il documento di discussione suggerisce che in futuro ci sarà una differenza tra il trattamento dei lavoratori qualificati e quelli non qualificati limitando il periodo iniziale di residenza, una volta accettato, a due anni per i non qualificati e da tre a cinque anni per i lavoratori qualificati. Cerca inoltre di limitare i membri della famiglia che possono unirsi al lavoratore migrante alla sola famiglia immediata, quindi i genitori, i nonni ecc. Saranno esclusi. Tutti i lavoratori che desiderano portare la propria famiglia diretta nel Regno Unito devono essere in grado di sostenerli se il membro della famiglia non è in grado di lavorare, pertanto le soglie di guadagno attuali si applicheranno anche ai lavoratori semi qualificati che desiderano portare la propria famiglia in questo paese.

 



Italiani possono continuare a viaggiare in Gran Bretagna senza costi aggiuntivi almeno fino al 2023 dopo che Bruxelles ha rimandato l'implementazione della nuova autorizzazione di viaggio (ETIAS) che era prevista per il prossimo gennaio. Il sistema assomiglierà al sistema elettronico statunitense (ESTA) che ha uno scopo simile.

L'ETIAS registerà inizialmente i dettagli dei cittadini di 62 paesi che attualmente possono entrare nell'UE senza visto. Più paesi potrebbero essere aggiunti al elenco.

Poiché il Regno Unito sta attraversando le procedure sulla Brexit, non é ancora chiaro quali saranno le condizioni per i britannici che desiderano entrare nell'UE. Tuttavia, é molto probabile che gli inglesi rientrano nel programma ETIAS. Non é quindi da escludere la possibilità reciproca che sarà necessaria richiedere l'autorizzazione per entrare nel Regno Unito. Man mano che proseguono i negoziati la situazione sarà chiarita.



A febbraio il governo ha pubblicato la proposta di legge sul nuovo sistema di immigrazione basato su punti. Ciò indica chiaramente l’impegno a creare un sistema di immigrazione basato sulle competenze che una persona ha da offrire più che alla sua nazionalità. Sarà aperto a cittadini dell'UE e di paesi terzi.
Per lavorare si dovrà richiedere l'autorizzazione in anticipo. I nuovi lavoratori devono contribuire all’economia e alla creazione di un'economia ad alto reddito e alta produttività.

1. Lavoratori Qualificati.
Il programma sarà guidato dal datore di lavoro ed i candidati dovranno avere un'offerta di lavoro da uno sponsor approvato. Il lavoro dovrà richiedere un minimo livello di abilità tecnica e i candidati dovranno essere in grado di parlare inglese.

2. Talento globale.
Per i lavoratori altamente qualificati, il programma del talento globale è stato riformato, rimuovendo il limite numerico e aumentando il numero di sponsor. Questo percorso assicurerà che ai migliori ricercatori, scienziati e matematici con competenze specialistiche nel settore venga fornito l'ingresso rapido.

3. Altri lavoratori.
Non ci sarà un percorso di lavoro poco qualificato. In alcuni casi sarà possibile compensare i punti dello stipendio con alcune caratteristiche specifiche. I candidati potranno guadagnare meno della soglia minima di £ 25.600 se, ad esempio, stanno lavorando in un settore che ha una carenza di lavoratori.



Alcuni scenari post Brexit

MarchioCAV1 50x50.jpg Informativa ID: 94. Alcuni scenari del dopo Brexit
 
Sei esempi di come lo stato di residenza legale dei cittadini UE nel Regno Unito sarà considerata dopo l'uscita del Regno Unito dall'U.E. il 29 marzo 2019
 
Lo status di residenza legale dipenderà da quanto tempo abbiano vissuto nel Regno Unito e se sono arrivati entro la fine del periodo di attuazione al 31 dicembre 2020



Accordo sui diritti per i cittadini dell'UE e le loro famiglie residenti nel Regno Unito

 MarchioCAV1 30 x 30.jpgInformativa ID 72 - L'accordo aggiunto per i cittadini dell'UE e le loro famiglie è:
  • Le persone che, entro il 29 marzo 2019, avranno vissute ininterrottamente e legalmente nel Regno Unito per 5 anni, potranno fare domanda per rimanere indefinitamente ottenendo lo status di residente permanente. Ciò significa che saranno liberi di vivere nel paesei, di avere accesso a fondi e servizi pubblici e di richiedere la cittadinanza britannica.



Autorizzazione a visitare la Gran Bretagna ?

MarchioCAV1_30_x_30.png Informativa ID: 64. Possibili visti necessari per visitare l'Inghilterra ?

I turisti britannici potrebbero essere costretti a compilare un formulario online e a pagare una tassa per entrare nei paesi dell'Unione Europa, dopo che il Regno Unito avrà lasciato la Ue.