Tabella di marcia in quattro fasi

È stata pubblicata una "tabella di marcia" che delinea le fasi di allentamento delle restrizioni in quattro fasi, la prima che inizierà lunedì 8 marzo. Ci saranno un minimo di cinque settimane tra ogni fase: quattro settimane affinché i dati riflettano i cambiamenti nelle restrizioni, seguite da sette giorni di preavviso a riguardo delle restrizioni da allentare.

La prima apertura di alcuni servizi legati all’ospitalità all'aperto e self-catering (fase 2) sarà il 12 aprile. Per quanto riguarda le attrazioni al coperto, l'ospitalità e altri alloggi, insieme ad alcuni eventi aziendali ed eventi di spettacolo (con limitazioni della capacità) (fase 3) la data sarà il 17 maggio. I viaggi internazionali non saranno consentiti almeno fino al 17 maggio.

Fase 4 - non prima del 21 giugno - la speranza in questa fase è di riaprire ciò che resta, come nightclub e luoghi di intrattenimento per adulti. Si spera, inoltre, di revocare le restrizioni sui contatti sociali e sui grandi eventi che si applicano nella fase 3.

Nei prossimi mesi, il governo condurrà una revisione anche su quanto segue:

Distanziamento sociale e uso delle mascherine
La ripresa dei viaggi internazionali: il Task Force riferirà entro il 12 aprile in che modo si potranno pianificare i viaggi per l'estate.
Certificazione dello status COVID con attenzione alla discriminazione e alla privacy di tutti.
La possibilità di ritorno dei grandi eventi.

Altre News a: www.vistoinghilterra.it



La quarantena in Hotel per 10 giorno dopo l'arrivo

Sono stati introdotti controlli di frontiera più severi per proteggere la Scozia dalle nuove varianti di Covid mentre si prepara il lancio dei vaccini.

Chiunque arrivi direttamente in Scozia in aereo dall'estero (compreso l’Inghilterra e l’Irlanda) deve:

  • Fornire un test negativo per il Coronavirus (COVID-19) ottenuto nelle 72 ore precedenti al viaggio
  • Prenotare e pagare online l'isolamento gestito in hotel predisposto per una quarantena di almeno 10 giorni dall'arrivo. Questo vale per gli arrivi da tutti i paesi ed comprende i cittadini britannici. 
  • Completare online il modulo di ricerca passeggeri e fornire i dettagli di contatto, i dettagli di viaggio e l'indirizzo della destinazione finale. Dovrai inserire il riferimento della prenotazione del pacchetto di isolamento gestito. 
  • Essere testato il giorno 2 e l'8 durante i 10 giorni di quarantena



Posso mantenermi lavorando part-time?

A seconda del livello di studio e con il consenso dello sponsor, potrebbe essere possibile intraprendere un lavoro part-time parallelamente agli studi.

La tabella seguente indica il numero di ore che puoi lavorare a seconda del tipo di studio.

                                Table3.png



Il nuovo sistema di identificazione elettronica

La nuova procedura di richiesta visto per cittadini UE, EEA e svizzeri e diversa dalla procedura che seguono da sempre i cittadini extra-UE. Se può essere considerata più semplice o più complicata, dipenderà dal tuo livello di familiarità con App e computer.

Sotto alcuni aspetti i cittadini EU sono agevolati in quanto non è necessario presentarsi presso un centro a Milano o Roma per il rilevamento delle impronte digitali, e non è sempre necessario presentare i documenti di supporto. Seguendo un processo che incomincia dal computer, passa all’App, e poi dal computer, riuscirai a fare tutto da casa.

Il tuo smartphone deve essere dotato di NFC e di una buona fotocamera.

Le alternative sono:

  • Effettuare la procedura di riconoscimento e richiesta visto rivolgendoti in persona presso la nostra agenzia
  • Optare per la procedura di impronte digitali recandoti comunque ad un centro e pagando i relativi costi aggiuntivi

I passi sono:

  • Aprire un profilo on line nel sito ufficiale UKVI
  • Scaricare l'App UKVI
  • Collegare il proprio smartphone al profilo attraverso il QR code
  • Con l'App dello smartphone seguire la procedura di riconoscimento:
  1. Rilevamento della prima pagina del passaporto,
  2. Rilevamento del chip elettronico sulla copertina del passaporto,
  3. Scansione del viso e finalmente la fotografia.
  • Conclusa la procedura di riconoscimento elettronico si ritorna al computer per proseguire con la richiesta. Le domande seguono sono piuttosto semplici e meno impegnative. 

Le procedure sono:

                   tabella2.png

 



Il servizio di richiesta informazioni a pagamento

Puoi chiedere assistenza alla UK Visas and Immigration in due modi: Online oppure per telefono. Il servizio è a pagamento con carta di credito. Puoi chiedere aiuto se hai:

• domande generali sull'immigrazione nel Regno Unito
• domande sullo stato di avanzamento della domanda
• problemi tecnici con la domanda
• ha commesso un errore nella domanda online
• problemi di accesso al tuo account o con la tua password
• problemi con l'effettuazione di un pagamento online a UKVI o pagamenti in sospeso

ONLINE

L'indirizzo web è il seguente: 

https://contact-ukvi.homeoffice.gov.uk/app/international/payment/language/English

Le richieste di informazioni hanno un costo di £ 2,74. Non ti verrà addebitato alcun costo per le e-mail di follow-up sulla stessa richiesta.

Riceverai una risposta alla tua domanda entro 2 giorni, eccetto il sabato, la domenica e i giorni festivi nel Regno Unito.

TELEFONO

Puoi ottenere aiuto al telefono con personale che parla inglese.

Telefono: +44 (0) 300790 6268
Dal lunedì al venerdì, 24 ore su 24
Le chiamate costano £ 0.69 al minuto in aggiunta ai costi di rete standard

Se non puoi contattare i numeri UK 0300, puoi usare +44 (0) 203875 4669.



IELTS/CEFR Il livello di conoscenza della lingua inglese

Se vuoi lavorare o studiare nel Regno Unito potresti dover richiedere un visto e dimostrare di possedere il livello di inglese richiesto superando un Secure English Language Test (SELT) approvato dall’Home Office (UKVI). 

Il livello minimo di conoscenza della lingua inglese viene richiesto con riferimento alla scala CEFR (Common European Framework of Reference for Languages). Se il visto richiede la conoscenza della lingua inglese, il livello necessario corrisponderà ad uno dei diversi livelli di difficoltà del CEFR

IELTS, (International English Language Testing System) è il più diffuso test (SELT) di lingua inglese al mondo. È sviluppato da alcuni dei maggiori esperti mondiali di valutazione linguistica e valuta tutte le competenze linguistiche: lettura, scrittura, ascolto e conversazione orale.

 Qual è la differenza di formato del test fra IELTS e IELTS per UKVI?

IELTS e IELTS for UKVI sono test uguali in termini di formato, contenuto, punteggio e livello di difficoltà. Il Test Report Form (TRF) che contiene i risultati, è però leggermente diverso, a dimostrazione che hai effettuato il test presso una sede IELTS ufficiale per UKVI, e contiene anche  il livello corrispondente in CEFR

Gli esami IELTS for UKVI si tengono presso centri di test riconosciuti da UKVI ed in Italia vengono offerti dalla British Council a Roma 



COSA DEVI FARE PRIMA DI PARTIRE

A partire dal 15 febbraio 2021 tutti devono:

  • fare un test per il coronavirus (COVID-19) e ottenere un risultato negativo nei 3 giorni prima del viaggio
  • prenotare e pagare online un pacchetto di test che consiste in due test COVID-19 da sostenere entro il giorno 2 e dopo al giorno 8 della quarantena. Il costo è di £ 210.
  • Completare online un modulo di ricerca passeggeri con i dettagli di dove andrai a casa in quarantena al tuo arrivo e il numero di riferimento della prenotazione del pacchetto di test

Fornire informazioni false o deliberatamente fuorvianti durante la compilazione del modulo di localizzazione dei passeggeri è un reato punibile con la reclusione. Potresti essere multato fino a £ 10.000, imprigionato fino a 10 anni o entrambi se non fornisci dettagli precisi sui paesi che hai visitato nei 10 giorni precedenti il tuo arrivo nel Regno Unito. 

Se infrangi le regole di quarantena potresti incorrere in una penale fino a £ 10.000.



La “Strategia Internazionale per l'istruzione” del Regno Unito si impegna a raggiungere obiettivi di crescita e nella ripresa post-pandemia

Nonostante tutte le interruzioni derivanti dalla pandemia, il numero di studenti stranieri nelle università del Regno Unito è cresciuto del 12% lo scorso anno e ha superato per la prima volta in assoluto le 500.000 iscrizioni. Come segno del suo impegno a mantenere questa traiettoria di crescita, il governo del Regno Unito ha rilasciato un aggiornamento alla sua strategia educativa internazionale, che era stata originariamente lanciata nel 2019. 

  • La strategia aggiornata si impegna a raggiungere obiettivi stabiliti in precedenza per la crescita delle iscrizioni straniere
  • Sottolinea diverse aree importanti per il raggiungimento di tali obiettivi, comprese le opportunità di lavoro e le procedure di immigrazione più flessibili
  • L'ampliamento e il miglioramento dei modelli di apprendimento digitali e ibridi e dell'istruzione transnazionale sono una priorità, così come lo sviluppo di nuovi mercati di provenienza di studenti
  • Milioni di sterline sono già state stanziate per il recupero del settore dell'istruzione internazionale post-COVID e per sostenere gli studenti internazionali che affrontano le difficoltà legate alla pandemia

Pre-COVID, gli istituti di istruzione britannici sono stati in grado di competere per gli studenti internazionali sulla base della loro reputazione per l'eccellenza accademica e per ciò che ciò significava per le prospettive di carriera degli studenti laureati. Avranno bisogno di più di questo ora - come ogni istituzione in ogni paese di destinazione - e la strategia sembra avere una chiara comprensione delle nuove e complesse dinamiche che caratterizzeranno ora la scelta del programma e del paese degli studenti internazionali.



Cos'è il supplemento sanitario per l'immigrazione?

L'Immigration Health Surcharge (IHS) è una tariffa applicata sulla maggior parte delle domande di visto per il Regno Unito che si aggiunge alle altre tasse di immigrazione.  Conosciuto anche come NHS Surcharge, aggiunge essenzialmente £ 624 all'anno a persona al costo di un visto per il Regno Unito, o £ 470 all'anno per bambini e studenti. 

Con il passaggio ai moduli online obbligatori per la maggior parte delle domande di immigrazione, la procedura di pagamento dell'IHS è stata integrata nella richiesta di visto e semplificata in modo che sia impossibile concludere la domanda senza prima avere effettuato il pagamento.

Il pagamento garantisce l’utilizzo gratuito del servizio sanitario nazionale (NHS) in caso di malessere o incidente per il periodo di soggiorno autorizzato dal visto.

L'Immigration Health Surcharge deve essere pagato dalla maggior parte dei richiedenti e dai loro familiari che chiedono il permesso di entrare in base alle norme nazionali sull'immigrazione del Regno Unito a meno che non sia per sei mesi o meno. I visitatori a breve termine e i fidanzati (e) richiedenti il visto non sono quindi tenuti a pagare.



Il nuovo programma Turing sostituirà la partecipazione del Regno Unito ad Erasmus+

A partire da settembre 2021 il programma Turing consentirà a migliaia di giovani di studiare e lavorare all'estero. Sarà finanziato con 100 milioni di sterline e creerà opportunità per 35.000 studenti in università, college e scuole a svolgere tirocini e scambi all'estero.

 Il nuovo programma si rivolge anche a studenti provenienti da contesti svantaggiati che in precedenza non beneficiavano di Erasmus +, rendendo accessibili a tutti in tutto il paese queste opportunità che cambiano la vita. 

Il programma offre agli studenti delle opportunità di studio e lavoro all’estero simili al programma Erasmus + con la differenza che non sarà limitato ai soli paesi europei ma accessibile in tutto il mondo.

(Alan Mathison Turing, nato nel 1912 e morto nel 1954, è stato un matematico, logico, crittografo e filosofo britannico, considerato uno dei padri dell'informatica e uno dei più grandi matematici del XX secolo. Decifrò il codice Enigma e con esso le trasmissioni naziste, cointribuendo in modo decisivo alla vittoria egli alleati contro Hitler nellla seconda guerra mondiale).